Progetto obbiettivo materno

Visto il decreto del Presidente della Repubblica 23 luglio 1998, recante «Approvazione del Piano sanitario nazionale per il triennio 1998-2000, con particolare riguardo al relativo Obiettivo IV, laddove è prevista l’articolazione degli obiettivi in uno specifico progetto obiettivo maternoinfantile, in cui sviluppare anche un Piano di azioni dirette alla tutela della salute della donna, in tutte le fasi della vita e negli ambienti di vita.

pdf Progetto obbiettivo materno infantile (252 KB)

Raccomandazione OMS

La gravidanza e il parto sono momenti centrali e rilevanti per la donna e per la famiglia, e vanno vissuti con serenità confidando nella qualità del Servizio sanitario nazionale e nelle competenze dei suoi professionisti. Per questo motivo, il Ministero della salute sta investendo risorse per ottimizzare il percorso nascita e garantire agli utenti equità nell’offerta
di servizi, con un forte impegno contro gli elementi di inappropriatezza dell’assistenza sanitaria.

pdf Raccomandazione OMS (968 KB)

Codice etico internazionale delle ostetriche

L’intento della Confederazione Internazionale delle Ostetriche ( ICM ) è di migliorare lo standard di assistenza dato alle donne, ai bambini, alle famiglie in tutto il mondo, attraverso lo sviluppo, l’istruzione e il riconoscimento dell’ostetrica come professionista.

Per favorire e salvaguardare la salute della donna e mettere a fuoco il ruolo dell’ostetrica, l’ICM presenta il seguente Codice per guidare l’istruzione, la pratica, e la ricerca delle ostetriche.

pdf Codice etico internazionale delle ostetriche (103 KB)

Decreto ministeriale 740/94

Il presente decreto definisce, ai sensi dell’articolo 4 del decreto ministeriale 22 ottobre 2004, n. 270, le classi dei corsi di laurea individuate nell’allegato, che ne costituisce parte
integrante, e si applica a tutte le università statali e non statali, ivi comprese le università telematiche.

pdf D M 740 94 (117 KB)

Legge 251/2000

Gli operatori delle professioni sanitarie dell’area delle scienze infermieristiche e della professione sanitaria ostetrica svolgono con autonomia professionale attività dirette alla prevenzione, alla cura e salvaguardia della salute individuale e collettiva, espletando le funzioni individuate dalle norme istitutive dei relativi profili professionali nonchè dagli specifici codici deontologici ed utilizzando metodologie di pianificazione per obiettivi dell’assistenza.

Legge 43/2006

Disposizione in materia di professioni sanitarie infermieristiche, ostetriche, riabilitative, tecnico-sanitarie e della prevenzione e delega al Governo per l’istituzione dei relativi ordini professionali.

 

 

torna all'inizio del contenuto